SACCARINA

In una Milano poco attraente, due attori poco capaci e un cane poco fedele, sotto la guida di un produttore poco raccomandabile, seguendo le indicazioni di un autore poco presente, preparano la registrazione della puntata pilota di una fiction poco appetibile. Credendo ancora nella possibilità di un lavoro giustamente retribuito, sognano una città migliore che dia loro la possibilità di condurre una vita decente. Ma è un sogno che resta un sogno, perché vivono nella città dell'edilizia e della moda, della televisione e dell'Expo.

In un mondo insoddisfacente, disobbedienza e menzogna, per necessità o per virtù, stanno alla base dei rapporti personali, fanno da motore dell’azione, e danno i loro buoni frutti. Alla fine, dei quattro personaggi almeno la metà raggiunge il suo intento. Ma chi?
Questa è una vecchia storia. Una storia vecchia come il mondo. Che curiosamente resta sempre attuale. È la storia di come il desiderio di potere corrompe l'uomo. E di come l'uomo si lasci corrompere facilmente. Soprattutto se l'ambiente in cui vive non solo lo accetta, ma lo esige. Una storia, in fin dei conti, di sopravvivenza.

Scritto nel 2005, Saccarina fu finalista nell'edizione 2007 del Premio Riccione per il Teatro.

IL TRAILER DELLO SPETTACOLO

con il contributo di Casa Orban

da un’idea di

Silvia Giulia Mendola


testo di

Davide Carnevali


diretto e interpretato da



Silvia Giulia Mendola

Fabrizio Martorelli

Alberto Onofrietti